Protocollo d’intesa a favore del jazz

La Federazione Nazionale Il Jazz Italiano e il MiBACT firmeranno a Roma il prossimo 21 febbraio un protocollo d’intesa a favore della cultura jazzistica. A firmare il documento saranno il ministro Dario Franceschini e i fondatori della federazione. L’appuntamento è alle ore 12,30 nella Sala del Ministro al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Alla sottoscrizione dell’accordo saranno presenti: Paolo Fresu, presidente federazione IJI, Gianni Pini, presidente I-Jazz, associazione dei festival di jazz italiani, Ada Montellanico, presidente MIdJ, associazione dei musicisti italiani di jazz, Marco Valente, presidente ADEIDJ, associazione delle etichette indipendenti di Jazz, Giovanni Serrazzanetti, presidente di Italia Jazz Club, associazione dei jazz club italiani.
Le quattro associazioni, il 13 febbraio 2018, hanno dato vita alla Federazione Nazionale Il Jazz Italiano. L’incontro pubblico sarà anche occasione per presentare ufficialmente la federazione.
Tra gli obiettivi evidenziati dal Protocollo firmato ci sono l’incentivazione e la tutela del valore culturale e educativo del jazz; la continuità al cosiddetto “Bando Franceschini” che in questi ultimi due anni ha riservato risorse ministeriali specificamente al jazz; l’istituzione di una Giornata del Jazz italiano che dia seguito a quanto fatto a L’Aquila e Amatrice nelle emergenze di questi anni; la promozione di progetti di sistema con le Amministrazioni Locali e con il turismo e via via altri incentivi e iniziative possibili a sostegno del jazz nel nostro paese.

Il nuovo logo del TJF

Quando dici “jazz” immediatamente pensi alla tromba e agli strumenti a fiato. E proprio alla tromba, ai suoi tasti e alla sua forma sinuosa è ispirato il nuovo logo del Torino Jazz Festival, ideato dal gruppo di creativi di Ikigai Media e presentato venerdì sera al Museo del Cinema. Un logo che fino a domenica 18 febbraio farà bella mostra di sé proiettato sulla cupola della Mole Antonelliana.

L’edizione 2018 del Festival si aprirà il 23 aprile e per otto giorni porterà in città 250 artisti che si esibiranno sul palco delle OGR e in più di venti tra locali e club. Cinquanta i concerti in programma, con sette produzioni originali e quaranta “jazz blitz” a sorpresa in altrettanti angoli di Torino. Novità di quest’anno, il coinvolgimento diretto dei musicisti italiani e torinesi che saranno in cartellone al fianco delle star del jazz internazionale.

A dirigere il TJF sarà il trombettista Giorgio Li Calzi. Al suo fianco il sassofonista (e compositore) Diego Borotti, tra i soci fondatori del Consorzio Piemonte Jazz.

Ad anticipare la settimana del TJF sarà una “tre giorni” organizzata proprio da Piemonte Jazz. A breve verranno comunicati i dettagli del programma.

Febbraio al Café Neruda

I prossimi appuntamenti di febbraio al Caffé Neruda

Tutte le informazioni sulla pagina fb del Café Neruda

Il TT Jazz Collective in “Like Sonny”

Il TT Jazz Collective è un sestetto per metà formato da musicisti piemontesi e per metà trentini, frutto della coproduzione fra Piemonte e Trentino Jazz. Qui propone un innovativo approccio al repertorio arrangiando alcune composizioni di Sonny Rollins.
Il modello è quello del SFJazz Collective, l’ottetto di San Francisco che dal 2004 ogni anno crea programmi ispirati a grandi voci del jazz come John Coltrane, Thelonious Monk, Horace Silver. L’idea guida è quella di tendere un filo che lega indissolubilmente il jazz della grande tradizione con i linguaggi contemporanei, con rispetto ma senza tentazioni nostalgiche.
L’agile sestetto, compatibile con l’intimità di un jazz club ma estremamente originale timbricamente è composto da tre fiati, organo hammond, vibrafono e batteria.

Sax tenore, soprano: DIEGO BOROTTI
Sax tenore, clarinetto: FULVIO ALBANO
Flauti: EMILIO GALANTE
Hammond: ALBERTO MARSICO
Vibrafono: MIRKO PEDROTTI
Batteria: ENRICO TOMMASINI

Il TT Jazz Collective sarà di scena sul palco del Jazz Club Torino giovedì 8 febbraio 2018 | Ingresso € 10 | Info Jazz Club Torino
Venerdì 9 febbraio appuntamento a Valenza, al Centro Comunale di Cultura in piazza XXXI Martiri 1. Inizio concerto ore 21,15 | Ingresso € 10 | Info http://www.associazioneamicideljazz.it/

Assemblea annuale dei Soci

Il 28 febbraio 2018 è in programma l’assemblea annuale del Consorzio Piemonte Jazz. L’assemblea si terrà, come da convocazione inviata ai Soci, nei locali della Jazz School Torino in via Baltea 3 a partire dalle ore 17. Questi i punti all’ordine del giorno:

1. Approvazione bilancio consuntivo 2017
2. Approvazione bilancio preventivo 2018
3. Prossimi appuntamenti del CPJ:
La via del Jazz
Piemonte Live
4. Rinnovo quota associativa
5. Esiti bandi
6. Varie ed eventuali

Steve Gadd Band in concerto

Il 15 aprile alle ore 21.30 alla Lavanderia a Vapore di Collegno (TO) in corso Pastrengo 51 appuntamento con la leggenda della batteria Steve Gadd. Insieme alla sua band, per la prima volta in Piemonte, presenterà l’album Way Back home: live from Rochester, NY nominato ai Grammy Arwards 2017 miglior album strumentale

Steve Gadd | batteria
Michael Landau | chitarra
Jimmy Johnson | basso
Kevin Hays | piano
Walt Fowler | tromba

Per informazioni e prevendita: Professional Drum tel. 011.41.59.426 / 348.88.42529
Mail: informazioni@professionaldrum.it