Jazz all’Osteria Rabezzana

All’Osteria Rabezzana, ogni primo mercoledì del mese,  un concerto in collaborazione con Piemonte Jazz, e al giovedì eventi speciali. Il programma aggiornato sul sito del locale. http://www.osteriarabezzana.it/news-eventi/

L’Osteria Rabezzana nasce il 12 novembre del 2016, ma in realtà un’osteria con quel nome esisteva già a Torino, nel 1930 circa, in piazza Carignano.

Oggi come allora, la cucina si caratterizza per la tradizione e la stagionalità:per i sapori semplici e l’utilizzo di materie prime di qualità.
Per l’essenzialità, in sostanza.
Ad ogni stagione cambia il menù, ogni settimana si scoprono diversi sapori, ogni giorno si gustano nuovi piatti.

Questo mercoledì, il Doctor Jazz Quartet.

DOCTOR JAZZ QUARTET

Il batterista-medico Giorgio Diaferia si ripropone sulla scena jazzistica italiana con una nuova formazione e un repertorio di standard del jazz con brani originali caratterizzati dalla grande notorietà e dalla frequente ed intensa pulsazione.

Allievo di Enrico Lucchini, Diaferia ha partecipato a seminari con Bruno Biriaco, Daniel Humair, Al Levitt, per poi suonare e registrare negli anni ’80 e ’90 a fianco di musicisti, come Bob Porcelli, Johnny Griffin, Art Farmer, Slide Hampton, Tiziana Ghiglioni, Gianni Negro, Piero Leveratto, Aldo Rindone ed altri, esibendosi in numerosi jazz festival italiani. È uno dei quattro fondatori del Consorzio Piemonte Jazz.
Guido Canavese è docente alla Scuola Civica Jazz di Torino e, insieme a Gianpiero Lo Bello e Piero Cresto Dina, vanta prestigiose collaborazioni professionali con musicisti di fama internazionale.

 

FORMAZIONE

Gianpiero Lo Bello, tromba e flicorno
Guido Canavese, pianoforte
Piero Cresto Dina, contrabbasso
Giorgio Diaferia, batteria

 

MENÙ

Salumi, pecorino e pinzimonio
Risotto al radicchio e taleggio
Spezzato di capicollo di maiale alla birra e miele con polenta taragna alla piastra
Tortino di mandarini tardivi fiasconara su vellutata di cioccolato fondente
Vino, acqua e caffè

Quota di partecipazione: 30 euro

Dopo le 22 si potrà partecipare al concerto con una degustazione al prezzo di 12 euro (un calice di vino accompagnato da salumi, pecorino e pinzimonio). In questo caso non è assicurata la possibilità di sedersi a un tavolo nella sala del concerto.

composto da Gianpiero Lo Bello (tromba), Giorgio Diaferia (batteria), Piero Cresto Dina (contrabbasso), Guido Canavese (pianoforte).