Articoli

FOLKCLUB
Via Perrone 3 bis Torino
011.537636
XXIX STAGIONE
SABATO 4 MARZO 2017, ore 21.30
SOUPSTAR DUO
GIOVANNI GUIDI E GIANLUCA PETRELLA
l’ipnotico pianoforte e il magico trombone
Ingresso: 18.00 €   Minori di 30 anni: 9.00 €Un connubio a dir poco inusuale nel mondo del jazz, è quello messo in piedi da Giovanni e Gianluca. Infatti suscita subito curiosità, a fare il resto ci pensano due dei migliori jazzisti italiani di nuova generazione – Gianluca Petrella e Giovanni Guidi – e un nome (SoupStar) che in un gioco di parole racchiude il cuore di una collaborazione ormai consolidata: una salutare capacità di mettersi in gioco costantemente, con ironia e apertura mentale, e la propensione ad esplorare, in lungo e in largo, nuove dimensioni e nuovi linguaggi. Un approccio vitale e necessario che consente al jazz, oltre che a delineare nuove strade, di vivere un fertile momento di grazia. Dopo l’uscita del primo disco del duo, dall’omonimo titolo SoupStar (2013), Gianluca e Giovanni sono reduci da un periodo che ha visto crescere la loro capacità e la loro fama (non ultimo il successo dei tour in Cile e Argentina  e in  Francia, Germania, Spagna, Canada, Turchia, Ucraina e Serbia). Cresciuti entrambi, seppur con dinamiche diverse, sotto la guida di un musicista illuminato qual è Enrico Rava, i due musicisti sono riusciti a trovare un ottimo equilibrio tra la libertà di sperimentare molteplici linguaggi e il forte approccio all’improvvisazione: Soupstar è un duo dinamico, quindi, in perfetta sintonia – artistica e umana – ricco di idee e di sfumature.

A questo link il comunicato stampa completo e qualche bella immagine!
https://drive.google.com/drive/folders/0B54KXp9FXWP_UXB6NHYyaG95ejQ?usp=sharing

officina

Lunedì 27 Febbraio alle ore 18 è convocata, per tutti gli aderenti al documento redatto il 1° Febbraio in via Agliè, una nuova riunione che si terrà presso l’Officina Sonora di Marco Cimino in via Poliziano 34/7. Lo scopo dell’incontro sarà di commentare l’esito del bando Comunale su “Narrazioni Jazz”dove a seguito di nostra pressione in Commissione Cultura i Progetti ammessi sono diventati da 8 a 10 (piccola vittoria…)con un incremento del budget di 14.000€. Ma il Consorzio riferirà anche sull’audizione in Commissione Cultura e con l’Assessore Francesca Leon. Dal tavolo del 1° Febbraio vorrebbe nascere la proposta di dar vita, per chi vorrà, ad un Comitato permanente del Jazz Torinese (Area Metropolitana).Ecco gli inviti effettuati

  1. Consorzio Piemonte Jazz
  2. Associazione Jazz Club Torino
  3. Associazione Musicale Arsis
  4. Jazz School Torino
  5. Jazz Time Torino –
  6. Associazione Culturale Laltra
  7. Charlie Bird Jazz Club –
  8. Associazione Ecograffi
  9. Associazione Culturale Torinoviva
  10. Associazione Jazz Mobile –
  11. Centro Goitre –
  12. Associazione Culturale Notabene –
  13. Cafe’ Neruda Circolo Arci –
  14. Ancos Confartigianato –
  15. Chamoisic, Fonosintesi –
  16. Centro Cultura Popolare – Folkclub –
  17. Lindy Bros.
  18. Associazione Musicampus –
  19. Professional Drum –
  20. Associazione Jazz Manouche Django Reinhardt –
  21. Officina Sonora
  22. Ass. Cult. Sfera Entertainment –

Eventuali altre associazioni che fossero interessate possono chiedere di partecipare, previa adesione scritta al documento

 

 

Domenica 12 marzo dalle h. 11 alle h. 17 si terrà  l’Assemblea nazionale Midj a Genova in una sede prestigiosa, ospiti del Teatro Carlo Felice.

Sarà una grande occasione per confrontarci su molti argomenti. Mai come questo anno le iniziative sono state molte e di grande rilevanza.A breve invierò i vari argomenti che vorremmo affrontare tutti insieme.
Vi aspettiamo numerosissimi!!
Un abbraccioAda-Montellanico

ESA_Cover_Barolo-1

Tra i pregiati vini di Fontanafredda, il quartetto Esagono, composto da Diego Borotti ai sassofoni, Marco Cimino al pianoforte,Michele Anelli al contrabbasso e Giorgio Diaferia alla batteria ha presentato ieri sera nell’ affollatissimo anfiteatro di Fontanafredda, il suo cd “Wine Notes” dedicato ai cru del Barolo e non solo. Il Consorzio Piemonte Jazz, aggiunge quindi al suo percorso della via del jazz anche questa importante tappa per proseguire nel connubbio territorio e sue bellezze storiche, paesaggistiche ed enogastronomiche, con il jazz come musica colta ma versatile. Prossimo appuntamento sarà inTrentino con la gemellata Associazione Trentino Jazz, che porterà i Messengers Piemontejazz a Trento per 2 concerti.

Fratelli Marx def

 

Partendo dagli anni ‘50, si narra infatti la storia dei jazzisti di colore che, lasciati gli States, si trasferirono in Europa raggiungendo Torino direttamente da Parigi, trasformando da miti musicali ad uomini in “carne ed ossa”.

Un gruppo di musicisti e appassionati di jazz che hanno suonato o frequentato lo Swing club capitanati da Giorgio Bartolucci e da un giovane batterista jazz, Ruben Bellavia, unendo passato e futuro del Jazz, ci guidano all’incontro dei più variopinti personaggi (oltre una trentina gli intervistati) cercando di far vivere e respirare ancora una volta lo spirito dello Swing Club. Grazie alle preziose testimonianze di alcuni dei più rilevanti interpreti dell’epoca – tra cui Pupi Avati, Tullio De Piscopo, Enrico Rava, Dino Piana, Piero Angela e Franco Cerri – si ripercorre uno spaccato sociale ricco di aneddoti, stili e sperimentazioni, quasi un pretesto per raccontare il contesto storico, politico e sociale nella Torino industriale di quegli anni. Un confronto che non si limita alla memoria di un’epoca, ma giunge fino ai giorni nostri.

Compro Oro sarà distribuito a Torino nella sala I fratelli Marx a partire dal 29 ottobre e, a seguire e su richiesta, negli altri cinema italiani o festival e rassegne interessati ad ospitarlo. Dai primi di novembre sarà scaricabile dalla piattaforma on demand www.ownair.it Maggiori informazioni sul sito: www.swingclubtorinofilm.it

THE KENNY GARRETT 5TET

Kenny Garrett – Alto and Soprano Saxophones
Corcoran Holt – Acoustic Bass
Marcus Baylor – Drums
Vernell Brown – Acoustic Piano
Rudy Bird – Percussion
Auditorium San Baudolino, via Bonardi 13, Alessandria (zona Cristo)
28 ottobre 2015, ore 21.
Ingresso €15, soci Alessandria Jazz Club €10
PRENOTAZIONI:
I biglietti non sono numerati, ma prenotando ti assicuri il posto e non farai code in biglietteria.
Pagamento la sera stessa del concerto.

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri